Donna_Paola

Good Vibes Project

venerdì
09 novembre 2018
Ore 20.30
Donna Paola Caffè Piazzale le Pontecorvo, 14 
Padova

Giuliano Perin - Vibrafono
Stefano Bassato - Chitarra 
Franco Lion - Contrabbasso 
Daniele Scambia - Batteria

 

Nel progetto musicale, il vibrafono e la chitarra si fondono e  sfruttano la particolare combinazione timbrica, alla ricerca di sonorità morbide e rilassate , dando vita ad un concerto di raffinata eleganza. 

Il Good Vibes project ha alle spalle 3 cd e decine di concerti e performance in Italia e in Europa. Il gruppo ha inoltre collaborato con poeti , artisti orafi e pittori di livello internazionale . 

La scelta del repertorio privilegia proprio le composizioni d’epoca, divenute ormai dei classici, elaborando brani di Dizzy Gillespie, Miles Davis, Cannonball La Adderly e Wes Montgomery e temi prediletti dai grandi  vibrafonisti del passato come Red Norvo,Terry Gibbs, Milt Jackson. 

Il gruppo, su invito del console onorario ad Almaty in Kazakhstan,ha presentato in anteprima il nuovo CD  al Festival Internazionale Jazz .

Successivamente il tour prosegue in Italia a Treviso, Padova e Venezia  e  in altre città Italiane.

Giuliano Perin( Padova,1956) è considerato uno dei più quotati vibrafonisti italiani e vanta collaborazioni con musicisti nazionali e statunitensi, ha registrato dischi come solista, ha suonato in orchestra come pianista e vibrafonista, partecipando a numerosi festivals e rassegne in Italia ed in Europa.

Dopo gli studi classici, si avvicina al Jazz frequentando corsi e seminari con Ran Blake, Franco D’Andrea, Stefano Battaglia e Barry Harris. Ha partecipato ai corsi della Manhattan School sotto la guida di Harold Danko e Gary Dial e della New School New York con Dave Samuels.Vincitore di concorsi di jazz,inizia giovanissimo la sua attività concertistica sia come esecutore che come compositore. 

I suoi ultimi CD “Into The Vibes” (2004), “Flexibility” (2006), “Passion & Reason”(2007),”Coming Back”(2008),”Pezzi di Luna”(2009) hanno ottenuto il massimo punteggio sulle riviste specializzate (Jazzit, Jazz Magazine...).

Si occupa inoltre di poesia e teatro affiancando poeti e attori con commenti musicali. E’ direttore artistico di manifestazioni culturali che spaziano dalla pittura, alla letteratura, al teatro ed alla danza. E’ stato ospite in molte trasmissioni radiofoniche e televisive. Ha avuto  recentemente un importante riconoscimento a livello europeo essendo stato invitato a rappresentare l’Italia in prestigiose manifestazioni organizzate dall’Istituto Italiano di Cultura a Londra. Alle conoscenze musicali, l’artista unisce un grande carisma che coinvolge anche chi, per la prima volta, si avvicina al jazz.

Di lui il decano dei critici Franco Fayenz ha scritto: “Rare volte anche a livello internazionale ho apprezzato un tocco ed un fraseggio di vibrafono come i suoi”, ed ancora Adriano Mazzoletti conduttore Rai dice: “Ecco finalmente un vibrafonista di cui non vedo eguali anche al di fuori dei nostri patri confini”.

Discografia:

-Electrik Workshop- Right up (“Il Gazzettino” 1993)
-LiveOnly!Royal Big Band(Jazz.On.Stage.2003)
-Lester- T.Monk Big Band( Caligola 2003)
-Royal Big Band Vol.1 (Velut Luna 2003)
-Royal Big Band Vol.2 (Velut Luna 2004)
-Into The Vibes (Caligola 2004) -Flexibility( Caligola 2005)
- Blue,Stefania Salvador (Velut Luna 2005)
- Il Jazz nel burrone,Leandro Barsotti( Iperspazio 2007)
- Night Over, T.Monk Big Band (Caligola2007)
- Passion & Reason( Caligola 2007 )
- The Groove Yard( The Groove Yard 2007)
- Coming Back (Cat Sound  2008)
- Pezzi di Luna(Cat Sound 2009)
- I Remember Palladio,Massima ,Massima Cubatura(Caligola 2010)
- Sweet Lines (Cat Sound 2012)
- Menage a Trois (Caligola 2013)
- The South Project (Cat Sound 2014)
- My favourite Colours (Cat Sound 2016)

Donna Paola Caffè Piazzale le Pontecorvo, 14 
Padova


TEL. +39 049 875 3067 MAIL: info@donnapaolacaffe.it WEB: www.donnapaolacaffe.it
Donna Paola Caffè

Donna Paola Caffè è aperto tutti giorni da mattina a sera e offre due listini: uno serale e uno diurno per colazioni e pause pranzo. Buona la scelta dei vini in mescita tra rossi e bianchi, dei distillati e una particolarità non male,ovvero le 6-7 variazioni dell’Irish coffee, che coinvolgono ingredienti come cocco, il rum, la panna fresca, il galliano e tanto altro..